·

Cassa integrazione e assegno ordinario: proroghe nel decreto Fiscale, tra novità e conferme

Il decreto Fiscale prolunga di altre 13 settimane, collocate nel periodo compreso tra il 1° ottobre ed il 31 dicembre 2021, la possibilità per le aziende in crisi per il COVID-19 di chiedere l’assegno ordinario del FIS o la cassa integrazione in deroga. Alle imprese appartenenti ai settori delle industrie tessili, delle confezioni di articoli di abbigliamento e di articoli in pelle e pelliccia e della fabbricazione di articoli in pelle inoltre potranno essere riconosciute ulteriori 9 settimane in presenza di sospensioni o riduzioni di attività riconducibili alla pandemia. Viene rispristinato poi il divieto di licenziamento per tutta la durata della fruizione dell’ammortizzatore sociale, con quali limiti?

 

Con il D.L. 21 ottobre 2021, n. 146, comunemente chiamato decreto Fiscale in quanto, buona parte delle disposizioni ivi contenute sono di natura finanziaria, il Governo è intervenuto su una serie di materie che riguardano il mondo del lavoro. In particolare, il decreto contiene specifiche norme che riguardano proroghe di integrazione salariale finalizzate ad attutire gli effetti della fine del blocco dei licenziamenti in alcuni ambiti produttivi e commerciali, prevista con il prossimo 31 ottobre ed alla CIGS per i lavoratori di Alitalia in amministrazione straordinaria.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 + 13 =